(S)Connessioni retribuite per tutti


Quando ho aperto questo blog nel 2009 non avevo la minima idea di cosa sarebbe diventato e di quanto mi sarebbe servito, in termini proprio di catarsi, all’inizio.

Questo posto è nato come il mio rifugio per gli sfoghi e il mio foglio elettronico su cui scrivere le impressioni che avevo su certi accadimenti, situazioni, o libri che leggevo o film che vedevo.

A un certo punto, invece, mi sono accorta che sebbene il fine del blog rimanesse lo stesso, quello che conteneva cambiava, maturava, e cresceva insieme a me, perchè ero io nel tempo a cambiare, maturare, crescere, durante quella che è la vita fuori di qui, che poi mi ha sempre portato anche a scrivere in questo spazio.

Ma naturalmente con la crescita e i cambi di esigenze, di necessità, di tempi, sono cambiate tante altre cose. Il tempo che per qualche anno ho potuto dedicare al blog è stato veramente poco, un po’ volutamente e un po’ no, mi sono cominciata a creare mille pippe sul fatto che chi mi avesse intercettato venisse qui solo per leggere i cavoli miei, e ho iniziato a soffrire del non sentirmi più “libera”.

Ma poi è cambiato anche questo.

Almeno nella mia mente ipersinaptica.

Perchè chiunque venga qui, per qualunque motivo… legge… partecipa… contribuisce.

Chiunque venga qui per qualunque motivo semplicemente ci viene! E questo è tutto.

Per cui ho deciso di metterci la faccia. Ho deciso di essere me, senza anonimato, per chi mi conosce, e me, anonima, per chi capita qui senza sapere nulla sulla mia vita e sulla mia esistenza.

 

Ed è solo così che ho cominciato a rilassarmi sotto questo punto di vista, ed anzi a informarmi su quali potessero essere gli strumenti che potevano permettermi di guadagnare qualcosina anche stando (s)connessa, ed anche perchè no, attraverso il blog.

Che si possa guadagnare qualcosina online non è sicuramente la notizia del giorno, ma approfitto per segnalare la mia esperienza e aggiornarla con il tempo. Così vi spiego anche il motivo di alcuni piccoli banner che vedete spuntare ultimamente a lato o in basso🙂
La cosa per me fondamentale, comunque, è sponsorizzare prodotti con un minimo di controllo, non metterei mai uno di quei bannerini (e ce ne sono e pagano pure bene!😀 ) con quelle tizie “prima superciccione dopo diventate Belen” che pubblicizzano prodotti (pseudo)dimagranti, per intenderci🙂
Ho un’etica anche in questo eh!

Di certo, e questo va segnalato, non ci si può comprare gli appartamenti, ma è un buon modo per investire sul tempo che si passa al pc guadagnando qualche spicciolo, che di questi tempi, non è poco e può fare la differenza; anche soltanto perchè, in fondo, se ci si dedica solo ad attività piacevoli è una cosa buona per entrambi i motivi!

Di forme ce ne sono tantissime, dalle più invasive alle più “tranquille”, elencherò qui mano mano tutte quelle con cui vengo a contatto raccontandovi le mie esperienze!

Parte I: Sondaggi Retribuiti Online

Parte II: Ciao.it – Recensioni Online

Parte III: RewardingWays

Parte IV: Il mondo del WebWriting

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...