5 Gennaio 2015: E sona mo’..


Se qualcuno mi avesse detto che un giorno avrei pianto, per mezz’ora senza riuscire a fermarmi,  per la scomparsa di un attore o di un cantante del panorama musicale avrei sicuramente detto, anche con sicurezza, qualcosa tipo: “NOOOOOOOOOOOO ma quando mai!!”.

Invece stamattina per un attimo il mio cuore si è fermato, e capirete bene perchè.

Pino Daniele, la Napoli vecchia e nuova, se n’è andato.

Non pigerà più le sue dita sulla chitarra, non canterà più dal vivo con quella sua voce strana e particolare, e soprattutto non scriverà più nessuna canzone…

E’ facile fare dei sentimentalismi in questi momenti, è successo per tutti quanti, Mango, Robin Williams e tanti altri, ma con lui non è sentimentalismo, è sentimento.

Con Pino Daniele, Pino, come lo chiamiamo qui a Napoli, come se fosse un nostro cugino grande, se ne va una fetta immensa del nostro patrimonio antico e moderno, se ne va un pezzo di storia e se ne va un’immensità di momenti di gioia.

Lo avevo visto alla tv proprio durante la notte di Capodanno, e avevo cantato qualche vecchia canzone insieme a lui, e avevo pensato proprio qualcosa del tipo “però Pino è sempre Pino nun ce sta nient’ a fa‘”.

E Pino adesso non c’è più.

Probabilmente sta lassù, con Massimo a farsi le panze dalle risate, e a intonare qualche altra canzuncella, vicino a na tazzulella e cafè. Il cuore non gli farà più male.

 

La cosa incredibile è che Pino lo conoscevano tutti: assassini, stupratori, mercenari, brave persone, religiosi, atei, ladri, mercanti, generazioni vecchie e nuove, artisti, profani, disagiati e ricchi signori.

Non ci sarà nessuno che non lo ricorderà.

E’ stato, è e sarà l’anello mancante che collega la catena tra persone anche molto differenti tra loro, appartenenti a mondi diversi.
L’ultima immagine che ha postato è stata questa, ed è quasi profetica, illuminante, triste…
Buon Viaggio Pino

Buon Viaggio Pino…

3 thoughts on “5 Gennaio 2015: E sona mo’..

  1. Ho pianto anch’ io, @Simò …. pur non essendo – come invece sei Tu – una tenera ragazza che, a volte, fà la voce grossa … giocandosela talora a cinica, e cercando di nascondere con mente ipersinaptica – senza però riuscirci … a chi le legga il cuore – il suo inguaribile romanticismo … e la sua sconfinata generosità .
    Ma il pianto, il pianto che scioglie o lenisce un dolore insopportabile e inatteso, NON perdona nemmeno un @Cavaliere bardato in armatura di ferro e munito di spadone … come me !
    Fra le tante, meravigliose e memori canzoni che @Pino ha scritto, resta per me la preferita NAPULE E’ che resta, a mio NON errante parere, la più bella e struggente tra le canzoni dedicate da un Musicista alla propria città natale …. talmente bella che, quella Napoli “senza retorica alcuna” che gli descrisse e cantò, divenne, non appena l’ ascoltai per la prima volta, inesorabilmente mia …. come se vi fossi nato anch’ io che pure sono romano !
    Riposi in pace in qualche dove …. circondato dal nostro più grato ricordo !

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...