1 su 100.000 (non) ce la fa – Part uàn


Tutto è cominciato con dei forti dolori alla schiena… Giorni e giorni senza capire cosa fossero, poi ha cominciato a farsi qualche domanda e interpellare qualche medico “di fiducia” (conoscente di conoscenti), e le avevano detto che si trattava di una Ernia Espulsa e Discite del disco L5 a livello lombare… La cura? No nessuna operazione, la scoliosi ha troppo compromesso la spina dorsale, sarebbe pericoloso, meglio 1 mese di riposo, e cure mediche in studio a pagamento (ovviamente)…

Comincia “la cura” ma senza alcun effetto.

Le gambe cominciavano a perdere sensibilità fin quasi a paralizzarsi, le mani cominciavano a formicolare, dolori che prendevano dalla parte più interna della schiena e si espandevano in tutto il corpo, come un’esplosione…

Antidolorifici, Tranquillanti, addirittura Oppiacei, non c’era un grande effetto (a parte quello degli oppiacei 🙂 ), i dolori erano lancinanti, fin quando abbiamo deciso di ascoltare altri pareri…

Corriamo all’Ospedale Cardarelli, altri antidolorifici endovena, ma nessun risultato importante, si prevedeva un ricovero, sì, su una barella però, perchè non c’era un posto in una stanza con un letto, e con quei dolori che non le permettevano di stare comoda in nessuna posizione era una follia il ricovero in pronto soccorso su una barella con la flebile speranza che “prima o poi sarebbe potuto sbucare un letto”…

Così firma e torna a casa… Ma la situazione era insostenibile, e dopo vari tentennamenti andiamo in una clinica, dove con noi portiamo la “Ecografia alla colonna vertebrale” del suddetto “Dott. Prof. P. A*******i” che quegli epiteti e quei titoli può ficcarseli un po’ dove vuole perchè in realtà non servono a nulla (Preferisco l’Umanità ai Titoli)…

Sì, a nulla perchè preoccupati dei sintomi in clinica le viene fatta una risonanza magnetica, una diretta addominale, e si scopre non solo che non c’era alcuna Ernia Espulsa, ma oltretutto che il suddetto DottProf è solito diagnosticare patotologie del genere un po’, come dire, in maniera originale tanto per essere educati, senza alcun fondamento. E i motivi sono due:

  1. Prima di tutto perchè patologie del genere non si diagnosticano con una ecografia, che anche un profano della medicina sa che serve soltanto per l’esplorazione di “parti molli”.
  2. Perchè puntualmente questo tipo di diagnosi del suddetto DottProf risulta falsa, come inutile e dannosa (per il portafoglio e per il tempo che si perde che dovrbbe essere impiegato per l’inquadratura e la cura della VERA patologia) risulta la via curativa che viene suggerita…

Il suddetto DottProf in sostanza ha truffato un po’ tutti, e ne truffa un numero di grandi altri, per soldi, è ovvio, e non so se per una falsa o una vera ignoranza…

Fatto sta che dopo questa incredibile scoperta ci rechiamo di nuovo al Cardarelli, sempre tra dolori atroci, 3 ore e mezza in attesa per sperare di poter entrare ed essere visitati e soprattutto ricoverati, finchè la pazienza finisce, e scappiamo all’Ospedale San Paolo…

Lì sotto la meraviglia di tutti viene subito ricoverata e nel giro di una settimana dopo tac, tac col contrasto, ecografie, ecocardiografie, elettrocardiogrammi, analisi del sangue, radiografie e chi più ne ha più ne metta, finalmente dal prelievo lombare si capisce cosa ha.

E’ affetta da una rara malattia virale paralizzante che “si mangia” letteralmente i nervi, la Sindrome di Guillain-Barré.

Potete informarvi sulla patologia cliccando sul suo nome o anche qui.

guillan-barrè

Mi sono informata un po’ e ho trovato non solo che è una malattia molto rara ( da 1 a 4 persone all’anno su 100.000 !), ma che è una malattia che ha cominciato a diventare un po’ “meno rara” dopo il vaccino contro l’ H1N1, di cui si è già parlato tanto da queste parti, come potete leggere qui facendo un salto all’indietro…

Tutto questo potete leggerlo qui.

L’ H1N1 non è mai diventata una pandemia, non c’è mai stato bisogno davvero di questa trafila di vaccini mondiali, eppure le conseguenze non di questa patologia, ma del suo vaccino, sono diventate il vero pericolo…

Mi sa che qui c’è da farsi ben più di una domanda…

Per il resto sono settimane che è ancora ricoverata in ospedale, facendo le cure del caso, ma ancora non sta bene, il recupero, si spera totale, dovrebbe avvenire in qualche mese, e la cura dura un anno intero…

Ovviamente in ospedale se ne vedono di tutti i colori, ma questa è un’altra storia………

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...