“PIETRE PREZIOSE” (Me get inspired from Mr Loto)


Era un’oretta che pensavo di scrivere qualcosa del genere, ma non sapevo come cominciare, non sapevo come dire, non avevo in realtà grande voglia di impegnarmi a scrivere ancora, che ultimamente sono troppo ipersinaptica 🙂
Poi apro la barra dei preferiti, e mi dico “Vediamo un po’ che scrive Mr Loto” e BAM, il primo post che leggo è esattamente quello che avrei voluto scrivere io, in una forma anche migliore di quella che avrei potuto usare io… Eccolo qua:

pietre preziose
Ho da poco ricevuto, attraverso un pps, una bella storia che con una metafora fa riflettere su quanto gli uomini, a volte, tendano ad interpretare in modo superficiale questa vita ed il vero senso della felicità.

Questa storia si intitola “pietre preziose” e racconta la vicenda di un uomo che, camminando di notte lungo una spiaggia, è immerso nei suoi pensieri. L’uomo  non si sente soddisfatto della sua vita e pensa a ciò che potrebbe renderlo felice: un lavoro di prestigio, una bella macchina, una grande casa ed una moglie perfetta. Ognuno di noi ha avuto questo tipo di pensieri almeno una volta, associando la felicità al benessere economico o all’eventuale realizzarsi di eventi futuri. Mentre l’uomo è assorto in questi pensieri inciampa in una borsa piena di pietre.
 
L’uomo, anche a causa dell’oscurità, incomincia a giocare con le pietre contenute nella borsa per poi gettarle nel mare una per ogni volta che aveva pensato “se avessi … sarei felice”. Alla fine nella borsa resta una sola pietra che l’uomo decide di conservare. Solo una volta giunto a casa l’uomo si rende conto che la pietraera, in realtà, un diamante molto prezioso. In quel momento realizza di aver gettato per gioco in mare molte pietre preziose senza accorgersi del loro effettivo valore.
 
Così fanno le persone; sognano di avere quello che non hanno senza rendersi conto delle pietre preziose che possiedono già. In realtà la felicità è molto più vicina di quanto si crede.
Quello che possiamo fare subito è analizzare ogni aspetto della nostra vita per poter individuare quali sono le nostre “pietre preziose” perchè è indubbio che vi siano delle pietre preziose nella vita di ognuno di noi; ognuno di noi ha certamente qualcuno che gli vuole bene, un tetto sulla testa, la salute o molto altro che varia da persona a persona.
Tutti i problemi delle società a cui stiamo assistendo ora nascono dal desiderio mai sazio di possedere sempre di più mentre l’appagamento più profondo nasce essenzialmente dalla qualità dei nostri desideri e dal saper riconoscere quali siano le vere pietre preziose della nostra vita.
Vado a leggere i commenti, commento a mia volta, e trovo questo:
Ogni anima ha bisogno di percorrere la propria strada; a volte abbiamo bisogno di una scossa violenta per capire davvero gli errori che stiamo commettendo….ma quando si capisce la “lezione” si riceve un grande dono. Per questo nella vita bisogna sempre sforzarsi di trovare il bene, di guardare a tutte le cose positive che ci capitano ed esserne riconoscenti; esse non sono scontate, non ci spettano di diritto!
E mi dico che allora effettivamente le cose non succedono per caso…
E mi dico che effettivamente a cercarle, molte risposte esistono, solo che siamo noi a fare in modo che le cose succedano, è sulla base della nostra intenzionalità che poi si fonda tutto quello che poi succede o non succede nel reale…
Un po’ come la somatizzazione, o il cercarsi scuse da soli fingendo poi di aver letto dei segnali nell’universo…
Non voglio andare a lavorare? Mi viene mal di testa… Oppure approfitto che sia maltempo per non muovermi di casa… Di certo, se da quella giornata fosse invece dipesa la mia vita sarei uscita, no?
Quello che ci piace e non ci piace, quello che vogliamo fare e non vogliamo fare, si traduce poi nella pratica quando decidiamo a quale parte dare ascolto…
Essere sognatori non c’è dubbio, è una cosa meravigliosa, ma abitare in una realtà parallela, fatta di soli sogni, non aiuta a trasformare sicuramente quello che già c’è in un sogno…
Come dicevo lì da Mr Loto, ho abitato in un monolocale basso, buio, umido e minuscolo per quasi 2 anni, consapevole che in quel momento era tutto quello che potevo permettermi, e quindi l’ho aggiustato e decorato a mia immagine e somiglianza, e divenne il mio covo, il mio rifugio, il posto dove ero felice di tornare la sera… Quando ho fatto il salto di qualità e sono andata a vivere in una “casa” ovviamente per me è stato incredibile, ed è stato un miglioramento decisivo, ma ogni tanto ancora oggi a distanza di 3 traslochi, a quel monolocale ancora ci penso con affetto, quel buco di merda è stato la mia casa per quasi 2 anni, e a suo modo era bello, era tenero, era mio, e gli ho voluto bene.
Se dedicassimo amore e cura a tutte le cose che abbiamo senza stare lì con l’aria trasognata a pensare a cose che non esistono, o perlomeno che ancora non esistono o non possiamo permetterci, apprezzeremmo sicuramente di più quello che abbiamo, e diventerebbe tutto così a nostra immagine e somiglianza da affezionarci al punto tale che quando avverrà il salto di qualità, ci lascerà sempre un piccolo velo di malinconia…
Annunci

One thought on ““PIETRE PREZIOSE” (Me get inspired from Mr Loto)

  1. Ho apprezzato molto le tue riflessioni al post; alla fine quello che conta è non perdere il presente pensando solo al futuro o rimpiangendo il passato …. e, come sempre, vivere CON AMORE ogni istante della nostra vita. Perchè è solo l’amore che da un senso a tutto.
    Un caro saluto, a presto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...