Tasselli


Spesso le persone mi dicono “Ma và te la stai prendendo per una cacata”, e non si rendono conto che invece è proprio dalle più piccole e minuscole cacate che si dipanano tante conclusioni che possiamo prendere in merito ad altre persone, eventi, e situazioni.

Possiamo capire il carattere delle persone semplicemente fumandoci na sigaretta insieme,
possiamo capire le priorità di chi ci sta vicino magari facendogli un piacere e capendo come reagisce,
possiamo capire le intenzioni, pulite o sporche, che hanno le persone nei nostri confronti semplicemente avendoci a che fare per un po’…
…semplicemente vedendo nella libertà come si comportano, semplicemente lasciandogli tutto lo spazio, e la fiducia, e il tempo per dimostrare poi chi sono veramente.

Sono le piccole cose che accadono ogni giorno che ci danno l’idea del tutto in tanti piccoli momenti, fasi, giorni, eventi, accadimenti….

E purtroppo a volte nemmeno essere prevenuti serve,
nemmeno conoscere già la verità su alcune cose aiuta,
nemmeno essersi “tristemente abituati” a certi comportamenti evita l’amara sorpresa di ritrovarsi benserviti con un calcio nel culo.

Ma quello di cui mi rendo conto è sempre lo stesso:

Oggi come oggi l’infelicità va di moda perchè è diventato il modo più facile con cui attirare l’attenzione e non solo, perchè è diventata la scusante a tutto e a tutti.
E non ci si rende conto che nel momento in cui si usa la propria infelicità per comportarsi in maniere “alternative” a quelle umanamente concepibili e giuste non si fa altro che creare altra infelicità intorno a sè e per se stessi.
Ma in fondo,
forse il succo è proprio questo, le persone infelici nell’infelicità ci sguazzano, e non sanno vivere condizioni di vita alternative, persino magari insospettabilmente tranquille e serene.

Annunci

7 thoughts on “Tasselli

  1. E’ il cane che si morde la coda …. non c’ è dubbio !
    Non credere, @Simona, che il piangersi addosso “per loschi fini” sia un atteggiamento in voga di questi tempi ( anche se la crisi finanziaria …. aiuta il pianto ) .
    In realtà, l’ arte del “chiagni e fotti” è vecchia come il mondo …. ed iniziò, infatti, quando l’ uomo cominciò a chiedersi se, mostrandosi felice, gli @dei non ne sarebbero stati invidiosi e non gli avrebbero quindi mandato sventure e lacrime per pareggiare con l’ infelicità quel suo osare di dichiararsi felice …
    E’ anche vero, a mio parere “errante”, che a forza di lamentarsi e mostrarsi oggetto di ( fasulla ) infelicità e di ( inesistenti dolori ) …. i cialtroni, che si comportano in tal modo, finiscono per sguazzarci allegramente …. e se così facendo creano sofferenze agli altri se ne strafregano, basta che il loro egocentrismo sia salvo .
    Come uscirne e come salvarsi da siffatte persone, spesso motivate da invidia o vecchie antipatie ???
    Standone lontani …. o – quando si sia costretti a intercettarli – ridergli in faccia ! :mrgreen:

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...