La Rogna…..


E’ stato posto alla mia attenzione questo articolo  che mi dà un sacco di punti di riflessione:

http://www.minimaetmoralia.it/?p=6597&fb_source=message

Quando si parla in maniera “fondamentalista” ovviamente si sfiora sempre poi qualche punto di vista sbagliato, in tutti i sensi.
Mai stata una vegetariana impazzùta e una animalista anti-umanista, e questo è il limite che non si dovrebbe mai valicare quando si crede in qualcosa, non si dovrebbe mai perdere l’obiettività. E il rispetto.

Il problema dei nostri giorni è che, soprattutto in città, non si sviluppa più alcuna relazione con gli animali. (…) Ciò ha portato a una sorta di antropomorfizzazione degli animali.
Verissimo, e condivido.

“(…)caso in cui io mi imbattessi in un neonato abbandonato per strada. Lì non si tratta di compassione. Io ho il dovere morale di occuparmene. Questa differenza non la intendono gli antispecisti. Singer è arrivato a dire che se mi trovo di fronte un bambino con tare mentali o fisiche irreversibili e un vitello in perfetto stato devo scegliere il vitello e sopprimere in culla il bambino senza farlo soffrire.
Mi sembra un po’ azzardato.
Io non ho mai portato a sopprimere nessuno dei miei animali, perchè credo che il ciclo della vita lavori già da sè, e non vedo come potrei decidere di sopprimere un bambino. Si sfiora l’assurdo.

Gli animali non hanno interessi

Questo lo dici tu.
L’animale ha lo stesso interesse che hai tu, essere umano.
Mangiare, vivere bene, moltiplicarsi, starsene tranquillo senza che nessuno gli rompa il cazzo o decida per lui come campare o come crepare. E su questo penso siamo d’accordo, non è “interesse” ma “istinto alla vita”.

“(…)gli uomini dovrebbero rifiutarsi di uccidere la tigre ma certo la tigre non potrebbe che continuare a fare quello che fa secondo l’istinto, ossia anche divorare l’uomo. L’uomo sarebbe dunque l’unico tra gli animali a rispettare la nuova legge. Dimostrando quindi che qualche differenza tra lui e le altre specie in fondo c’è.

L’uomo ha il “privilegio” di poter scegliere. Ha il privilegio di avere altro, oltre l’istinto, a differenza dell’animale. Quindi sì una differenza c’è. Il concetto è sempre “mors tua vita mea”, se una tigre mi rincorre (oddio manco campassi in uno zoo :/ ) io devo fare di tutto per scamparmela, e siamo d’accordo, ma finchè la tigre sta a casa sua e io a casa mia non vedo perchè dovrei andarle a rompere il cazzo rischiando la vita mia o la vita sua…no?

Stiamo attenti: chi è umanitario si preoccupa del benessere degli altri ma non della loro umanità, che risiede in aspirazioni, desideri e così via. Io con un cane posso essere umanitario ma non umanista. E qui si apre l’altro tema dei nostri giorni. È assai più semplice avere una relazione con un animale domestico piuttosto che con un essere umano.

E qui siamo d’accordo, in parte. Ho conosciuto molti animalisti che se ne fregavano degli esseri umani e idolatravano gli animali. Le forme estreme sono sempre sbagliate. Ma si può essere giusti e compassionevoli e sentimentali con tutte le specie, umane e animali, perchè condividiamo tutti gli stessi spazi, su questo pianeta, e se proprio lo vogliamo dire, gli animali “non umani” c’erano qua prima di noi…e probabilmente continueranno ad esserci anche dopo.

Se questo animalismo diventasse dominante, si realizzerebbe la forma perfetta di protezione degli animali: l’estinzione. Chiuse le corride, i tori da combattimento si estingueranno; chiuse le corse di cavalli, i purosangue si estingueranno; chiusi i macelli, spariranno tutti gli animali che ci servono a vivere. E del resto, qual è oggi l’animale perfetto e più conosciuto e amato? Il dinosauro. Sta lì nel nulla. A Jurassic Park, vive una vita magnifica”.

La cazzata dell’anno! E comunque se anche lontanamente fosse così, preferireste vivere una vita SOLO concepita e realizzata per soffrire, o estinguervi e trovare finalmente la pace? Io forse, la seconda….visto che qua non si parla di scelte alternative! (I tori in fondo, aiutano a procreare le loro femmine, i cavalli, come i cani, sono spesso usati per la pet therapy e così via…ma no noi li dobbiamo concepire solo per la corrida e per le corse….ma iataffancùl!)

La morte è una parte della cerimonia della corrida. Inevitabile, del resto, perché il toro poi si mangia. Mi pare che volerla evitare sia l’ipocrisia tipica di una società che rimuove la morte. Ma la questione più importante è quella che riguarda la barbarie. I veri barbari sono coloro che non distinguono uomini e animali. Caligola che fece senatore un cavallo e uccise centinaia di persone che non apprezzava. Quello era un barbaro. Perché trattava gli uomini come gli animali e gli animali come gli uomini”.”

La società non rimuove la morte. O meglio, la rimuove tutte le volte che va in un supermercato a comprare un pezzo di cadavere affettato in una vaschetta colorata che a TUTTO fa riferimento tranne che al fatto che è un pezzo di cadavere in una vaschetta. I veri barbari sono quelli che “siccome pure deve morire” ne approfittano e infliggono la morte a piccole dosi, torturando e lasciando agonizzare animali che hanno la sola colpa di essere…animali, e visti quindi come “inferiori”..ma d’altra parte, gli uomini lo fanno anche con gli esseri “umani” che ritengono inferiori.
Cominciando dallo sparlare, dal bullismo, dalla violenza psicologica fino a finire alle mazzate e alle guerre, è un iter che si persegue naturalmente anche tra esseri umani. E non ci vedo niente di umano, di giusto, niente di “Naturale”.
Per la storia di Caligola……………e che ce sta a ricer 🙂

 

 Non si dovrebbe mai fare di tutta l’erba un fascio, ognuno di noi, singolarmente, ha i suoi personalissimi punti di vista.
Attaccare una categoria è come sparare a chi cojo cojo nel mucchio…..e questo è da cojòni 😀

Annunci

2 thoughts on “La Rogna…..

  1. Sincera, profonda, dritta allo scopo ….
    E’ il tuo stile, @Menteipersinatica, la marca della tua esistenza ! 😀
    Fra le tante corbellerie di non pochi intellettuali, il pretendere pure – come se l’ essere umano non pretendesse già fin troppo …. granelli fatti di niente che siamo, in un macrocosmo incommensurabile in cui il neutrino già ne sa più di noi – di stabilire e codificare “come” debbano vivere gli animali, se finire a pezzi in una macelleria, piuttosto che infilzati ( giocando “ad armi dispari”, l’ uomo e l’ animale nell’ arena ) in una ‘plaza de toros, anzichè ancora dilaniati in laboratori di ricerca o mutati in ninnoli nei nostri salotti, o abbandonati alla strada, dopo averne cancellato le caratteristiche naturali, per noia, cinismo e stanchezza .
    Da quando iniziò il tempo, l’ uomo si è organizzato ad uccidere ed a sfruttare gli animali dopo averli soggiogati, ma evidentemente non era sufficiente : bisognava travestirli in “buffoni” per poterli uccidere, e descrivere poi le coraggiose ed eroiche gesta dei loro eleganti e ‘macho’ uccisori in vesti di toreador che sfidavano la morte !
    Se gli animali potessero, ci prenderebbero ad ombrellate in fronte, questa è la verità che travalica la poesia !
    @Bruno …

    Mi piace

  2. Se gli animali usassero gli ombrelli di sicuro non avrebbero fatto questa fine, e di sicuro noi sotto di loro non avremmo fatto la fine che gli abbiamo riservato con tanta saccenza e presunzione 🙂

    Grazie come sempre del tuo intervento Bruno,
    la gente a volte non si rende conto di quello che fa….che dice, che sproloquia
    Un po’ come quando hanno messo Cristo sulla Croce, per quanto io non sia cattolica,
    umanamente, condannare qualcuno solo perchè “usciva dal coro”, è da presuntuosi-ignoranti, e questo è quello riflette un po’ tutto…

    “Perdona loro perchè non sanno quello che fanno…”
    Appunto.
    E ogni volta che torno a casa e il mio zoo mi fa le feste, penso che loro ci hanno già perdonati, e noi non lo sappiamo.. 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...