Occhio che Vede cuore che Non duole


Niente, nonostante io abbia tutt’altra attività, non riesco a staccarmi totalmente da questo blog 🙂
E questo la dice lunga su come io mi senta quando mi vedo forzata da eventi esterni a dover lasciare andare qualcosa a cui, comunque, tengo.

Ma alla fine, quello di cui mi rendo conto su me stessa (visto che ogni giorno mi metto in discussione, pregi e difetti, uscendo sistematicamente pazza 🙂 ), è che molto spesso restare fermi lì a guardare per capire se le scelte intraprese siano giuste o sbagliate, serve, eccome se serve.

Arrivati a un certo punto di saturazione, il cervello ci costringe, immagino per istinto di sopravvivenza, a fare una cernita tra le cose, e per me che sono già iper-ultra-selettiva, molto spesso significa attraversare momenti di tristezza e solitudine (e misantropia), molto duri, come questo, ma che servono però a prendere coscienza di quello che si vuole essere e fare nella vita.

E per quanto sia sconfortante, in questi momenti mi rendo conto che più mi siedo a guardare sulla panchina quello che succede, e più mi serve.

Perchè più vedo che le cose vano nella maniera che non può piacermi, più vedo che le situazioni continuano a camminare in una maniera che non mi serve avere nella vita, e più sono convinta e sicura di quello che faccio, e delle scelte che maturo, nel tempo.

Vedere che magari stai rinunciando a una cosa che ti porta benessere, e che magari hai valutato male, di certo può creare rimorsi, scompensi, ripensamenti….e questo può portare ad altre conseguenze.

Ma quando vedi che in realtà tutto quello che succede ti fa pensare solo “ho fatto bene” ti dà ulteriore forza nel continuare a conseguire quella scelta, e questo vale un po’ per tutto, casa, affetti, situazioni. A un certo punto poi, smetti anche di startene a guardare, quando la convinzione è totale, visto che non rimane poi molto da vedere, visto che poi, alla fine, non ti interessa più.

E quindi, è giusto rimboccarsi le maniche, e ripartire da 0, anzi come diceva Massimo Troisi “ricomincio da tre”, visto che magari qualcosina nella vita uno l’ha ingarrata in 30 anni di esistenza sul pianeta 🙂

Perchè conoscete a Lello voi?
🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...