Piantiamo tutti un fiore nelle sacchette oiea


Adotta un’isola verde/ I commercianti
dicono sì, dal Vomero a Fuorigrotta

 

 

 

 

napoli

 

 

 

 

NAPOLI – Dal Vomero nuove adesioni. I commercianti scendono in campo per dare il loro contributo all’iniziativa del Mattino per l’adozione del verde pubblico. Nel quartiere collinare che ospiterà il primo intervento simbolico di «partecipazione» diretta alla creazione e alla difesa di un’area di verde pubblico è un vero e proprio pressing: praticamente in tutte le strade ci sono alberi o aiuole abbandonate al degrado e tutti vorrebbero prendersene cura. Ma, da quando è stata lanciata l’iniziativa, sta accadendo anche in tutti gli altri quartieri della città. Di ieri, infatti, è l’adesione degli abitanti e delle associazioni di Pianura e Fuorigrotta. Si comincerà la prossima settimana dai giardinetti antistanti lo stadio Collana. L’assessore all’Ambiente, Tommaso Sodano, è al lavoro per far partire il progetto che coinvolgerà i napoletani nella gestione e nella rivitalizzazione delle aree verdi.
Ieri anche i commercianti in campo. «Quella di adottare il verde nei singoli quartieri – dice il presidente del centro commerciale Enzo Perrotta – è una iniziativa da apprezzare e sostenere, tanto più che i commercianti del Vomero hanno iniziato già nel 2004 una battaglia contro il degrado e l’abbandono degli spazi. Abbiamo fatto piantare – aggiunge Perrotta – due olivi in via Bernini all’altezza dei civici 14 e 18 e continuiamo a prendercene cura. Sappiamo però che solo da pochi mesi c’e’ una delibera che lo consente. Allora eravamo «fuorilegge» in via Merliani ed in via Alvino dove ci sono ancora i vasi con gli arbusti pagati e innaffiati da noi».
Tante iniziative, dunque, ma occorre adesso organizzare un piano complessivo per tutta la città. «In piazzetta Durante – dice Perrotta – si realizzò un’aiuola per nostra iniziativa. Oggi siamo pronti a rilanciarci in questa collaborazione alla vivibilità che parte dal verde ma secondo noi deve essere più ampia. Ad esempio lungo via Alvino, nel tratto che interseca l’isola pedonale, con il maestro artista Lello Esposito presentammo al sindaco Iervolino la creazione di un’area museo con sculture dei maestri vomeresi che sono ben conosciuti in Italia ed all’estero ma poco da noi. Insomma un rilancio territoriale che favorisca la vivibilità stabilmente e renda la collina un attrattore. Anche se non possiamo però sottacere le difficoltà economiche in cui si dibatte il nostro settore».
Continua così la mobilitazione che arriva, anche sul blog e via mail, da tutti i quartieri della città. Il progetto del Mattino, sostenuto dal Comune e dalle associazioni di quartiere punta essenzialmente a coinvolgere la cittadinanza nella gestione e nella rivitalizzazione delle aree verdi della città. Ruolo fondamentale è quello dell’amministrazione comunale che metterà a disposizione i propri giardinieri e contribuirà alla realizzazione del «restyling» di aree degradate.
Il progetto di affidamento delle aree verdi direttamente ai cittadini è stato lanciato dal nostro giornale dopo aver ricevuto decine di lettere dai lettori che chiedevano notizie sulla gestione dei giardini della città. Si parte dal Vomero, simbolicamente, proprio dai giardinetti antistanti lo stadio Collana. Ai cittadini si chiede un pizzico di tempo e di buona volontà per contribuire a rendere migliore Napoli.

fonte

Per carità lodevole iniziativa dei miei concittadini e conquartieroidi, ma per quanto sia lodevole nulla può contro il problema della monnezza….Sui marciapiedi, per le strade, non credo ci sia tutto questo spazio per diventare giardinieri se prima non si eliminano le sacchette.

Finiremo per piantare fiori invece che nei cannoni, int a munnezz.

E ho detto tutto.

Annunci

3 thoughts on “Piantiamo tutti un fiore nelle sacchette oiea

  1. @Simona …. ben tornata alle stelle !!!!! 🙂
    Il tuo blog “privatizzato”, e quindi diventato impossibile per me accedervi …. mi aveva sgomentato ! E poco fa, avevo chiesto notizie su di te a @Mary !
    Cosa è successo ???

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...