Nero Bifamiliare


Non ricordo se avevo fatto un post sull’altro film di Federico Zampaglione (alias, Tiromancino, alias, marito di Claudia Gerini), SHADOW, di impronta splatter-horror che avevo visto qualche tempo fa, ma stasera valeva la pena farne uno sul suo primo film, Nero Bifamiliare appunto, che ho trovato molto intelligente.

In alcune cose si vede che è il “primo film” di qualcuno, qualche pecca nella recitazione (anche della Gerini) ma tutto passa in secondo piano rispetto agli obiettivi che il film si pone, tutti riusciti.

Alla fine, è un viaggio nella mente di uno dei protagonisti, che si convince di qualcosa che ai suoi occhi diventa palese, rinforzato da inciuci, pettegolezzi e storielle di quartiere, e più se ne convince più gli sembra palese fino a diventare ossessionato dai suoi vicini, dalle loro (presunte, chiacchierate) storie e da una marea di altre cose che li riguardano.

E alla fine dice una cosa molto sensata, qualcosa del tipo “Nella vita le esperienze passate sembra che ci giustifichino quando vogliamo prenderci una rivincita successivamente, e invece bisogna fermarsi, e guardare, e assaporare le piccole cose che però rendono migliori le nostre giornate e la nostra vita”.

In sostanza, un monito per non farsi abbagliare dalle proprie paure e dalle esperienze passate, anche negative, un monito a fermarsi a capire e ad osservare prima di tuffarsi ciecamente nelle proprie fobie, e collezionare solo danni.

Ebbràvo Federico, tien e ppàll!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...