I cuccioli del Natale


VIRGILIO NOTIZIE
5 DICEMBRE 2010
Natale/ Sotto albero 350mila cuccioli: il 40% viene abbandonato
Spesa di 110 milioni, appello a non comprarli ma andare in canili
Roma – Un appello affinchè, per Natale, non si vada nei negozi di animali per comprare dei cuccioli da regalare o fare trovare ai bambini sotto l’albero, perchè il 40% di questi ‘batuffoli’ dopo qualche mese viene abbandonato ai bordi di una strada, spesso in concomitanza con le vacanze estive, o finisce in un canile o gattile. Meglio, suggerisce l’associazione italiana a difesa degli animali e dell’ambiente, Aidaa, andare direttamente nei canili e nei gattili e adottare uno degli oltre 150.000 cani e oltre 200.000 gatti che sono stati abbandonati. Il business del commercio di cuccioli di animali domestici, ed in particolare cuccioli di cane o di gatto nel periodo delle feste natalizie è enorme, si parla infatti di oltre 350.000 animali venduti per un giro di affari di circa 110 milioni di euro: molti di questi cuccioli sono importati illegalmente, e quindi spesso non vaccinati nè curati a dovere, arrivati in ITalia dopo viaggi massacranti dai paesi dell’est Europa e moltissimi sono i casi di cuccioli morti dopo poche settimane per malattia.

Ricorderete la storia abominevole degli animali “allevati” se così si può dire nei paesi dell’est, cani usati come “forni” che sfornassero sempre nuovi cuccioli, tempestati di ormoni, chiusi in gabbie piccolissime, e piccoli strappati alla mamma a pochi giorni di vita, senza aspettare nemmeno lo svezzamento.

Ne hanno parlato un po’ tutti in tv e sui giornali, per non parlare qui su internet, è stato uno scandalo.

Ma è una cosa che continua ancora.

E molti negozi prendono questi animali qui clandestinamente per un prezzo irrisorio e poi li rivendono a un prezzo di mercato, guadagnandoci sopra tantissimo.

Che già che si vendano animali è una cosa pessima, è come vendere bambini, ma poi seguendo addirittura la cosa come un “buisiness” quando invece si parla di vite innocenti è ancora più atroce e schifoso.

Molti di questi cagnolini durante il viaggio dall’est verso di noi muoiono, ma non importa, il guadagno sopra è così alto che non conta qualche perdita…

E molto spesso poi vengono regalati a bambini da padri/madri che non hanno molta esperienza, per cui gli animali se incubano una qualche malattia sono destinati a morire molto presto perchè ci si ritrova davanti o a una malattia già progredita o semplicemente davanti a qualche cosa che non si sa affrontare per poca esperienza.

Molta gente quasi dimentica esista un veterinario, e quasi barcolla all’idea di dover spendere dei soldi per curare i propri animali, ANCHE se pagano per averli, tant’è che sono sempre più numerosi gli animali di razza che si ritrovano abbandonati sulle autostrade o per le strade della città.

Dalmata, gatti siamesi, persino rottwailer e alani, non sono rari ad essere ritrovati abbandonati, anche ancora cuccioli, perchè la cura e la dedizione che ci vuole per questi animali per tutto il tempo della loro vita sono di gran lunga più impegnative di qualunque cifra sia stata pagata per comprarli.

A Natale se non si è convinti meglio regalare un peluche, o un animaletto virtuale su internet, un animale non è una “cosa” da impacchettare, è un nuovo membro della famiglia che va a prendere un altro posto in casa.

E’ sicuramente tenerezza, amore incondizionato, fedeltà, compagnia, ma è anche un impegno costante: veterinario, pappa, acqua, bagnetto, antiparassitario, uscita&passeggiate, “problema” vacanze (io i cani li porto con me, il gatto e i pesci rimangonoi qui controllati da qualcuno di famiglia), “problema” sfasciano le cose più impensabili…senza contare quando stanno male, medicine, terapie…

E’ una vita nuova di zecca che si inserisce nella vostra già con i suoi ritmi e le sue abitudini, se siete pronti a tutto pur di sconvolgerle ben venga, ma se non ne siete sicuri, meglio evitare che “tentare”. Non si “tenta” sulla pelle di vite innocenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...