Terzigno contro la discarica


Bah tra emergenza rifiuti e gente che si schiatta la testa a vicenda per le discariche, non penso ci sia molto da dire..

Quello che si deve sapere bene o male si sa, ma ovviamente non si sanno i particolari, e questo è ovvio.

Non si sa che all’interno dei “manifestanti” si mette gente che fa questo “per mestiere”, istigare gli animi, sfondare tutto, vandalizzare, lo fanno per strada, lo fanno sugli stadi e quando c’è una manifestazione, lo fanno pure là.

Solo che poi peccato che di mezzo ci va gente che è lì veramente per un interesse.

E per “gente” intendo anche donne e bambini e ragazzini.

Vabbè lasciando stare questo, c’è anche da dire che non si sa nemmeno che qua la raccolta differenziata è ancora un mito leggendario.

Sono pochissimi i comuni che la fanno davvero, e per bene, e che poi portano i rifiuti altrove per smaltirli come si deve (perchè che si sappia, noi termovalorizzatori NON NE ABBIAMO), e questo perchè esportare i rifiuti e farli smaltire da terzi costa…

Proprio ieri parlavo con un mio amico di Portici, lui mi diceva che lì funziona tutto a meraviglia ma basta guardare sul marciapiede di fronte appartenente a Ercolano, o Torre Annunziata, o Torre del Greco o quel che sia, e non va tutto alla stessa maniera…

Che poi, raccolta differenziata sì, ma senza bidoni!

Ci sono i giorni prestabiliti per la raccolta dei rifiuti, ogni giorno un tipo di rifiuto diverso, e i sacchetti vengono lasciati PER STRADA sotto i palazzi mentre si aspetta che arrivino i camion.

Uhm che immagine!

Che bellezza!

Che esempio di igiene con LE SACCHETTE COME LORO in mezzo alla strada!

UAU!

E questo è il comune più CIVILE e accorto alla raccolta differenziata, PIENZ!

Qua a Napoli le cose vanno ancora peggio, ancora peggio nel senso che siamo tutti completamente diseducati, e onetamente non la trovo nemmeno una cosa insensata quando vedi che poi se anche ti compri 40583045739475 bidoncini diversi e fai tutto per bene di notte arriva il camion e ficca tutto dentro nello stesso istante, modo e senza alcuna divisione. Divisione di sto cazzo….ma che ci pigliano per culo?

Tanta pubblicità “progresso”, tanta informazione, tanto blablabla e poi non teniamo nè i soldi per un termovalorizzatore che ci smaltisca e consenta A NOI STESSI di riciclare i nostri rifiuti e riutilizzarli per risprmiare su energia e costi vari, nè per smaltirli altrove….

Giusto per dimostrare che non sono “miti e leggende”.

Detto ciò, non mi dilungherò sul fatto che vogliono costruire una nuova discarica (essì, manco un termovalorizzatore no, n’ata discarìc) DENTRO IL PARCO NAZIONALE DEL VESUVIO, che poi è la sorgente di tutto quello che sta succedendo a Terzigno…

Un paio d’anni fa invece la volevano fare a Pianura, un quartiere nemmeno tanto periferico e così altamente e densamente popolato che quello che successe ormai è storia.

Ma fare le cose un po’ meglio e con criterio no?

Che ne so, mettere gente SERIA a lavorare, costruire 1, poi 2, poi 3 termovalorizzatori, istruire TUTTI alla raccolta differenziata e FARLA DAVVERO A PARTIRE DAI COMUNI no?

Eliminare i cessi al vento e i buchi di merda al sole (che sono le nostre odierne discariche, quelle legali e quelle illegali che hanno fatto marcire tutti i nostri terreni e che rendono possibili l’arrivare sulle nostre tavole pomodori e mozzarelle alla diossina) e creare qualcosa di umanamente umano no?

No, macchè, questi sono solo i deliri di una povera pazza.

Che ha deciso di rimanere qua perchè questa è la mia terra, però cazzo, ce vonn proprj eppàll.

Ci vogliono le palle per rimanere, non per andarsene, da qua.

Vi segnalo anche un blog, proprio per la questione della discarica a Terzigno.

Amen.

Annunci

9 thoughts on “Terzigno contro la discarica

  1. Le uniche cose che lasciamo sulla strada, anzi sotto il portone,a Portici (dalle 20 a mezzanotte e subito dopo inizia la raccolta) sono la carta, la plastica e il secco residuale (es, i bicchieri di polistirolo). L’umido va messo nei bidoncini condominiali. Se avessero lasciato i cassonetti, ci avrebbero messo di tutto!

    Mi piace

    • Il problema è questo V, è il pregiudizio.
      Io ci sono stata a Portici, a Ercolano, sono stata fidanzata 5 anni con un ragazzo di lì per cui l’ho vissuta dal di dentro….e posso dirti che ho visto i sacchetti neri per strada, ora qualunque cosa contenessero a me non interessa, ma è nu schif vedere i sacchetti per strada…..
      Non è una motivazione illuminante e valida dire “Se avessero lasciato i cassonetti, ci avrebbero messo di tutto!”…non è questo il punto.
      Non si stanno regolarizzando delle bestie da zoo (con tutto il rispetto per le bestie, che so meglio di noi), ma delle PERSONE, ma che ragionamento è?
      Io penso ci sia ben altro dietro, e cioè disinteresse, cattiva organizzazione, etcetcetcetc

      Mi piace

    • beh basterebbe mettere per ogni palazzo i propri bidoni, o magari una serie di bidoni per ogni isolato, anche perchè comunque c’è una ulteriore differenziazione dei rifiuti quando vanno negli impianti per la “rivalutazione” che li riutilizza, non è che vengono presi così come sono…

      In questo modo, il metodo sarebbe lo stesso, buttare rifiuti particolari in particolari giorni stabiliti per evitare caos, ma dentro ai bidoni!

      Si continua a pensare ai napoletani come animali, e non come esseri umani, a volte è vero a volte no (come dappertutto), ma basterebbe regolamentare diversamente e andrebbe meglio.
      Fare multe a chi lascia buste fuori le campane (ma questo prevede che le campane NON strabordino perchè non vengono a pigliarsi la munnezza come invece accade qua!), fare multe a chi non differenzia e/o a chi laascia rifiuti in bidoni diversi da quelli che dovrebbero utilizzare e così via…
      Ma sai perchè tutto questo non accade?
      Perchè loro sono i primi a pigliarci per culo.
      Perchè sono loro a avere un sistema sballato e fallace, come potrebbero multare noi quando poi accade questo?
      Nel video si vede chiaramente che i rifiuti vengono raccolti tutti insieme, raccolta differenziata affancùlo, e in rete ci sono cascate di video come e peggio di questi…
      Video sulla discarica di Acerra, video sulle discariche abusive, sulle fosse scavate per metterci dentro rifiuti tossici nelle campagne sperdute della provincia…

      Come potrebbe un sistema come questo essere “regolamentare”?
      E soprattutto, poi le bestie sarebbero i napoletani che non fanno la raccolta differenziata?
      Questa è la vera domanda.

      E’ facile screditare noi per non guardare i LORO casini.
      E’ facile dire che siamo noi gli animali quando il sistema che ci hanno offerto è fallace e volutamente ingannevole.

      Mi piace

  2. Se a Napoli prendono tutto insieme non sempre è per noncuranza: l’immondizia differenziata è una merce vera e propria e occorre che qualcuno la compri e, cosa che nessuno dice, i vari consorzi non possono prendere tutto, occorrerebbero altri centri di riciclo, cosa che al Sud latita. Non parliamo poi dei centri di compostaggio, quelli che trasformano l’umido. In Campania sembra ce ne sia uno solo, neanche del tutto completato. Basterebbe riuscire a differenziare tutto l’umido, che rappresenta oltre l’80 % dell’immondizia e che è la parte più nauseabonda per risolvere gran parte dei problemi inerenti le discariche, che, anche facendo una differenziata accurata, servono.

    Mi piace

    • Guarda, attualmente ci sono 7 stabilimenti (7!) che potrebbero essere usati, e non vengono nè usati, nè vengono fatti i lavori necessari affinchè questo avvenga.
      Non raccontiamoci stronzate.
      Cambiamenti radicali non se ne avranno perchè fa comodo che non ce ne siano.
      Perchè la cloaca italiana che c’è al sud serve, serve a troppa gente, eliminare la cloaca d’Italia significa fare gli interessi opposti di questa gente, è per questo che non succederà mai nulla.

      Non sarà certo la raccolta differenziata a salvarci dall’incubo della munnezza.
      Non sarà certo la raccolta differenziata che eliminerà la diossina dai terreni dove vengono coltivate le “primizie” che mettiamo a tavola tutti i giorni.
      Non sarà certo la raccolta differenziata che permetterà che analizzando i latticini campani, non si trovino livelli di diossina “troppo alti”…

      Noi possiamo fare tutto il possibile per vivere una vita nel rispetto della natura e di noi stessi, ma finchè dall’altro arriverà sempre qualcosa di diverso, purtroppo non è che ci sia molto da fare.

      Ed è inutile schierarsi a paladini dicendo che la colpa è dei napoletani, perchè è esattamente quello che ci si aspetta che si faccia.
      E’ esattamente quello che pensano a Bologna, a Milano, a Torino, a Venezia.

      E’ facile pensare che la colpa sia nostra perchè siamo “beduini”.
      E’ facile fare di tutta l’erba un fascio, e non mi meraviglio quando queste cose escono da bocche a cui conviene dire così, o da bocche che non abitando qui non hanno la minima idea di quello che succede realmente.
      Ma mi meraviglio quando questo esce da una bocca che parla con il mio stesso dialetto.

      Perchè vuol dire che allora il condizionamento mentale è arrivato molto più in fondo di quello che pensassi.

      Mi piace

    • No, quindi facciamo ANCHE la differenziata, ma su una base VERAMENTE improntata sul cambiamento in positivo, ma sul serio, e non solo mettere “pezze a colori”……..cioè non a fare “solo dove vede la suocera”, per intenderci..
      Magari, MA MAGARI servisse solo la differenziata a farci svegliare in un posto migliore…
      Il cambiamento è sempre possibile, ma si devono FARE COSE, non stare lì a “regolamentare” la mandria di cittadini, ma a andare a fondo. Sul serio.

      Mi piace

  3. Pingback: Volevo dire una cosa al Comune di Napoli « Confessioni e (S)Connessioni di una Mente Ipersinaptica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...