Chiediamo diritti… ci danno polizia!


Sabato 16 Ottobre – ore 8:30
PRESIDIO
PALAZZO DI GIUSTIZIA
(PIAZZA CENNI – CENTRO DIREZIONALE)

Venerdì 15 ottobre, al termine del corteo di studenti medi e universitari, insieme ai precari della scuola e i disoccupati, in piazza per protestare contro la riforma di scuola ed università, si è verificata un’assurda e inspiegabile caccia all’uomo da parte di polizia e agenti della DIGOS. Con violenza gli agenti hanno picchiato alcuni studenti e tratto un precario della ricerca in stato di fermo.
Dopo 5 ore di estenuante attesa, senza la possibilità per gli avvocati di salire per assistere il ragazzo, alle ore 17:20 il fermo è stato commutato in stato di arresto, con l’accusa di reati completamente inventati (oltraggio a pubblico ufficiale, resistenza…), e domani mattina alle ore 8:30 si terrà il processo per direttissima.

Da parte delle forze dell’ordine nessun contuso, come invece su molti giornali viene scritto. Resta solo la violenza con la quale oggi le forze dell’ordine, hanno deciso che è un crimine manifestare per i propri diritti, dallo studio, al lavoro, ai trasporti.

Chi in questa città è impegnato nelle lotte sociali, dal lavoro alla scuola, dall’università ai territori, non si tirerà però indietro!

video che testimonia l’assurdità delle accuse verso il ricercatore precario che domani sarà processato per direttissima (quale resistenza, lesioni, oltraggio vedete voi…?!)

fonte

…song song rà digos, t’o vogl ricer e t’o vogl cantà….
Cà ce vo a rivoluzion altrochè…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...