Non c’è manco il riposo del guerriero eccheccazz


bancomat

Avete presente che stamattina ho appena finito di elencarvi le mie ultime disavventure?

Ora, avete presente che mi è bastato uscire di casa per ritrovarmi in un altro marasma da cui sono uscita solo 5 minuti fa?

Ma la vogliamo smettere?

Mah!

Ecco, ora focalizzate il vostro occhio su questa carta bancomat…una carta, con un pin, semplice, comoda, che può essere d’aiuto nelle emergenze, come quando per esempio ora, che non ho contanti, dovevo dare 30 euro a un amico per una cosa che mi aveva comprato.

Vado allo spaccetto dello sportello bancomat, scendo dalla macchina, apro il portafoglio e……….TADAN! Niente bancomat.

Allora guardo in borsa…niente.

In macchina, niente…

Vado dal mio amico e poretto me lo trascino appresso a cercare a casa, in macchina, a terra, int o cess, OVUNQUE sto cazzo di bancomat, visto che vi ricordo che:

– dovrei partire tra na 10ina di giorni

– dovevo pagarlo

– devo pagare un affitto di casa e sono già in ritardo

– non sto lavorando in questo periodo ed è la mia unica fonte di salvezza

Inizio a smadonnare, again, ogni divinità esistente e ne conio di nuove, ma nulla, non salta fuori…

Chiamo la cessa della signorina del servizio clienti e lei mi dice che se la blocco:

– ci vogliono 10 giorni per avere la nuova

– non esiste uno “s”blocco per cui se ritrovo la carta semplicemente smarrita me la posso anche infilare su per…avete capito…perchè tanto rimane bloccata per tutti i secoli dei secoli (amen)

Allora io le dico CHECCULO! No allora non bloccare niente mi dò 24 ore di tempo per cercarla e eventualmente richiamo, grazie eh!

Al che mi collego a internet e risalgo agli ultimi movimenti fatti con la carta, l’ultima volta l’ho usata per il supermercato biologico NATURA SI’ che amo tanto che sta qui vicino da me…

Bene, li telefono, nulla.

Vado lì (come se poi cambiasse qualcosa) tipo invasata, ma nulla….

Eppure io ricordavo la scena del commesso che mi aveva dato scontrini e carta insieme, cazzo dove potevo averla messa?

L’avrò buttata insieme agli scontrini?

Luna, la mia micia, ci avrà giocato infilandola sotto qualche mobile?

Completamente in preda alla follìa, riaccompagno il povero martire del mio amico a casa, e vado da una mia amica a smadonnare e a fumare un po’ per tranquillizzarmi…bella cap’ e’ merd, c’era un bancomat da trovare e io me ne so andata da lei a fumare e bermi na birretta, ci pensavo solo dopo….siamo la rovina della società normale -.- (ma c’è una società normale?)

Ad ogni modo poi, straqqua e strutta, torno a casa, cerco sotto gli acquari, nulla.

Sotto il pannello della cucina, nulla.

Nel pantalone che avevo addosso l’altro ieri, le tasche, nulla…

Totalmente in preda al panico “arrevaco” (svuoto) la cesta dei panni per terra e tra mutande e calzini e magliette zozzi eccola, splendente di luce propria, lei, LA BUCCHINA DELLA CARTA!!!

E finalmente ora mi sento ritornata a una vita normale ….

Ma posso mai campare così?

^^ ridiamo và, ch cà ce sta a chiagner! ^^

Barselonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Annunci

12 thoughts on “Non c’è manco il riposo del guerriero eccheccazz

  1. Meno male, Simò !
    M’ era preso un colpo, vedendo il criceto sgranocchiare una cosa lucida e piatta di forma pressochè rettangolare !
    Con l’ occasione, ti saluto e ti domando : ma non è meglio che parti ?
    Sai, anche una ‘mente’ rigogliosa come la tua, ancorchè sostenuta da un linguaggio per ‘pochi intimi’, può avere attimi di ‘defaillance’ ( si scrive così ? ) . Si comincia con lo smarrire la ‘tessera bancomat’ e si finisce con il perdersi le ‘mutandine ed i reggiseno’ !
    Sì, senti un amico : “alle ramblas, alle ramblas” !!!

    Mi piace

  2. Bruno se perdo anche le mutande e il reggiseno penso che mi ricovero direttamente in una clinica per pazzi furiosi 😉

    E comunque ora che ci penso, nel trasloco qualche slip l’ho perso, ce n’è uno che non trovo + 😐

    Mi piace

  3. “Ramblas, ramblas” !
    Se la ‘Montagna non va a Maometto, Maometto va alla Montagna’ ( eh, mi hai contagiato ! ) .
    Ergo, se non ti decidi a smammare, saranno le “ramblas” a venirti a prendere !
    Loro non possono consentire che una ‘Mente’ superba come la tua si possa perdere dietro gli ‘alfabeti paleobabilonesi della Regione del Tigri a nord-est di Kubra’ !
    Oddio, è pur vero che, ad esempio, la grammatica di quella antica etnia difettava di ‘punti e virgola’( è difficile, infatti, svirgolare i ‘cunei’, specie quando te li tirano in fronte ! ), e che da un punto di vista squisitamente lessicale, e sotto l’ aspetto della ‘pausizzazione’ delle frasi periodali, a questa carenza si suppliva ( leggendo più attentamente i cocci in nostro possesso ! ) con una specie di ‘lineetta arricciata’, ma a ben riflettere ( e qui mi potrai aiutare tu, Simona, facendo – prima di partire per Barcellona – un’ accurata ricerca sui materiali repertati, sui ‘cocci’ insomma, per accertare se quei Popoli usassero, magari, altri segni di interpunzione a compendio ! ) sempre di carenza si tratta !
    Ach ! Pure io ? Era una malattia contagiosa ?
    Via tutto, alle ‘ramblas’ !!!!

    Mi piace

    • buondì Bruno, ieri notte ho avuto un crollo, erano secoli che non andavo a dormire a un orario “decente” come le 01:05 ottimo! 🙂
      Ho recuperato un bel po’ di sonno sull’onda di questa positività che spero che duri almeno un altro po’, visto che le mie onde negative mettono radici di solito -.-‘

      ENIUEI, senza vergogna, lo sai che per capire cosa sono le ramblas me ne so andata su wikipedia? 😐 Che ignorante! ^^

      Per quanto riguarda la “pausa” nel Tachelhit penso tu ti riferissi a quello SCHWA, cioè a quella lettra semimuta che però da una pausa tra 2 consonanti all’interno di una parola giusto?
      🙂
      Mi sono consultata anche con qualche marocchino su youtube, anche lui fan di Zahara, mi ha fatto i complimenti, ha detto che imparo in fretta ^^
      No è che sono del tutto impazzita, quella è la sporca verità ^^

      Buona Asàmas (domenica) a tutti! 🙂

      Mi piace

  4. Ci risiamo ?
    Allora è grave, Simò !
    Sarà che ho imparato a volerti bene “comunque e senza nulla a pretendere”, sarà che il caldo asfissiante ( ma non l’ aspettavamo con ansia, imprecando all’ estate che si permetteva ancora, alla fine di giugno u.s., di non arrivare ad allietarci ?!?!? ) ci sta un “attimino” rincoglionendo, ma io ti vedo già gironzolare per le ‘ramblas’ fermandoti, di tanto in tanto, accanto a qualche bancarella per chiedere al basìto venditore “Mi scusi ! Ha visto per caso passare di quà il ‘Segnor Carvhalo’ per caso” ?

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...