La verità è che non gli piaci abbastanza


Sotto consiglio di un’amica, ispirata dalla sua stessa ispirazione, mi sono messa alla ricerca di qualche particolare su questo libro, e ne è sbucato fuori un riassuntino niente male… veramente da leggere!

La verità è che non gli piaci abbastanza
“E’ stressato dal lavoro e ha rotto da poco con la fidanzata. I suoi genitori hanno divorziato e lui ha perso fiducia nei rapporti di coppia. Al momento ha deciso di concentrarsi sulla carriera. Fino a quando non avrà capito che direzione far prendere alla propria vita, non intende impegnarsi in una relazione. Ha appena cambiato casa ed è incasinato col trasloco. Non appena le acque si calmeranno lascerà la moglie, la ragazza e quello schifo di lavoro.”

Secondo Greg Beherendt e Liz Tuccillo (autori di “Sex and the city”), l’uomo descritto è plasmato sulle giustificazioni delle donne. Tema su cui hanno hanno scritto un libro molto pratico, intitolato “La verità è che non gli piaci abbastanza”.

E’ capitato a tutte di incontrare un uomo che un giorno sembrava cotto e il giorno dopo era inspiegabilmente scomparso. Oppure quello che è davvero innamorato, ma purtroppo ha già una ragazza che non lascia perché non vuole farla soffrire. O quello che sta tanto bene con te (soprattutto a letto), ma non se la sente di impegnarsi.

Spesso e volentieri le donne non colgono i molteplici segnali inviati per far capire che “non gli piaci abbastanza”. Perché? Perché pensano che gli uomini ragionino come loro – ovvero nel modo più contorto possibile – ma non è così e poi perché è difficile accettare che non è l’uomo giusto…

Testa la tua storia
Se volete fare un test, leggete l’elenco che segue (tratto dal libro “La verità è che non gli piaci abbastanza”) e valutate se vi riconoscete in una di queste situazioni. Se la risposta è affermativa, fate suonare il campanello d’allarme!

1) Se non ti chiede di uscire, non gli piaci abbastanza. Perché altrimenti sta tranquilla che lo fa. Per cui se non ti chiede di uscire non abboccare a scuse come “non voglio rischiare di rovinare la nostra amicizia” o “sono davvero impegnato in questo periodo”.
2) Se non ti chiama, non gli piaci abbastanza. Gli uomini sanno come funziona il telefono. Non giustificarlo con “ha un sacco di cose per la testa” o “non ama le conversazioni telefoniche”.
3) Se non dice che state insieme, non gli piaci abbastanza. E non prendiamoci in giro con “è appena uscito da una relazione importante” o “è spaventato dalla parola fidanzata”.
4) Se non fa sesso con te, non gli piaci abbastanza. Se gli piaci non può fare a meno di toccarti.
5) Se fa sesso con un’altra, non gli piaci abbastanza. Non esistono scuse per il tradimento. Per cui non perdonarlo dicendo che “è colpa mia, ultimamente sono ingrassata” o “abbiamo esigenze sessuali diverse”.
6) Se vuole vederti solo quando è ubriaco, non gli piaci abbastanza. Se gli piaci davvero vorrà stare con te anche quando non ha i sensi annebbiati.
7) Se non vuole sposarti, non gli piaci abbastanza. L’amore vince la fobia dell’impegno, per cui non accettare i “non mi sento pronto”.
8 ) Se ti lascia, non gli piaci abbastanza. Rassegnati, anche se dopo un po’ vuole rimettersi con te e quando non state insieme dice che gli manchi tantissimo.
9) Se sparisce, non gli piaci abbastanza. Dopo esserti accertata che non è ricoverato in nessun ospedale della sua città, forse non vale nemmeno la pena di chiedere spiegazioni, tanto la spiegazione è sempre la stessa: non gli piaci abbastanza.
10) Se è sposato, non gli piaci abbastanza. Se non si è liberi non è vero amore, anche se sostiene che “mia moglie è una strega” o che “è solo questione di tempo”.
11) Se è uno stronzo egoista, un dittatore o un vero e proprio mostro, non gli piaci abbastanza. Se ami qualcuno fai di tutto per renderlo felice.


fonte: gruppoamiche.it

Annunci

13 thoughts on “La verità è che non gli piaci abbastanza

  1. ovviamente il mio primo commento nn poteva che essere a questo post! questo testo che posso definire quasi sacro non è alro che una valorizzazione della propria autostima forse e quasi sicuramente l’ennesimo scritto al riguardo.pensavo che nessuno potesse insegnarmi nulla invece poi succede qualcosa che ti porta inevitabilmente a un punto di rottura di crisi…la cosa che è diventata la base della mia nuova forma mentis dopo aver letto il libro è che ognuno di noi deve far spazio nella propria vita per accogliere le cose meravigliose che ci meritiamo perchè se abbiamo bisogno di merda e di stronzi basta fare un salto in bagnoXD

    Mi piace

    • AHAHAHA sì è la prima reazione 🙂
      Diciamo che poi nel tempo metabolizzi, e capisci che non è “sempre” tutto così bianco e nero perchè la mente umana è molto + complicata, però certo è una linea guida che aiuta sempre tenere sottomano, soprattutto per non prendersi per il culo da soli!
      🙂

      Mi piace

  2. Interessante sarebbe anche notare che le donne spesso non colgono i molteplici segnali inviati per far capire che “gli piaci parecchio”. Ma allora la domanda sorge spontanea: ma le donne che stanno a guardà? 😀
    Commento ironico ovviamente, complimenti un bel blog veramente! ciao

    Mi piace

    • Ciao poipiuavantichiedete, hai un nick che è d’impatto 🙂
      Beh diciamo che su questo potrei aprirti un capitolo e proseguire con altri 100, fino a scrivere tomi e tomi….
      Diciamo che alla fine voi maschietti siete un po’ strani, a volte qualcuno non “vi piace abbastanza” ma sembra facciate di tutto perchè non se ne accorga, e a volte invece quando qualcuno “vi piace anche più di abbastanza” sembra che facciate esattamente il contrario, quasi ad aver paura che uno se ne accorga………e se anche fosse che c’è di male?
      e soprattutto, quando siete corrisposti, che c’è di male?
      hehe niente, però la pura verità è che VI CAGATE ADDOSSO 🙂
      Ovviamente non voglio fare di tutta l’erba un fascio, anche io sono ironica (più o meno) però effettivamente siete paradossali certe volte 🙂

      Mi piace

      • A nick siamo messi bene entrambi 😀
        Hai ragione su tutto infatti. Per la mia personale esperienza, quando ho fatto capire bene (credo) che “mi piaceva anche più di abbastanza”, le risposte sono state (in ordine di gradimento):

        a) “ah sì? non l’avevo capito…peccato.” (verità)
        b) “ah sì? non l’avevo capito…peccato.” (bugia)
        c) “ma chi sei?”

        Ma ognuno ha la sua di storia, ovvio 😉

        Mi piace

  3. Eh come darti torto
    La verità è che ragioniamo in modo troppo contorto, noi, in genere, e troppo semplice, voi, in genere, per cui nella stragrande maggioranza dei casi diciamo che quello che contiene questo libro è “verità”…
    ma ci sono casi in cui ragioniamo entrambi contorti o entrambi troppo semplicemente e allora non ci si ritrova più in nessuna legge, in nessun consiglio si possa dare o ascoltare, e ci si “arravoglia il cervello” 🙂
    Anche perchè la “legge” vorrebbe che di solito si mostra sempre la parte migliore di noi, evitando di mostrare quanto più possibile quella peggiore per fare buona impressione…spesso mentendo, nascondendo una parte di sè che prima o poi tanto comunque viene a galla…omettere è come mentire no?
    …ma mi domando, quando invece si passa il tempo a fare il contrario? A mostrare la parte peggiore di sè, a dire cose oscene che poi non si riscontrano nei fatti che dicono tutt’altro?
    Cioè, veramente, a volte siete veramente fatti al contrario (ma anche noi, ovviamente, è un discorso generale…) 🙂

    Mi piace

  4. La verità è che non le piaccio abbastanza, si questi post mi hanno davvero illuminata, solo che la mia mente contorta le ha sempre dato delle giustificazioni a questi suoi inutili comportamenti, la storia con la ex che lo ha fatto soffrire tantissimo, io le ho offerto tutta me stessa e lui non ha voluto. Però c’è anche un’altra verità: è che non mi piace abbastanza lui, ormai siamo 9 mesi che stiamo insieme e credo che alla fine sia diventata tutta un’abitudine… prima ero cieca, ma ora ci vedo e quando vedevo la fine tra me e lui una sorta di tragedia, bè ora mi sono ricreduta, credo sia un nuovo inizio, ciao e grazie per questo bellissimo aiuto… alla mia vita sentimentale!

    Mi piace

    • Ah figurati, io non ho fatto nulla solo riportato cose scritte da altri 😉
      Grazie a te di essere passata, se è stato un buono spunto per pensare sicuramente è una cosa positiva, a me sto libro ha aiutato tanto, ma una volta metabolizzato bisogna anche ricordare che comunque, nella vita, non tutto è sempre bianco e nero ma ci sono anche miliardi di miliardi di sfumature ….. e mi viene da dire purtroppo! 🙂

      Mi piace

  5. questo libro è decisamente illuminante e semplicemente vero così com’è non ci sono sfumature
    le sfumature rappresentano le scuse che ci vogliamo dare per non vedere, e accettare le cose come in realtà sono

    Mi piace

  6. questo libro è decisamente illuminante e semplicemente vero non è una questione di bianco o nero ma effettivamente di come funzionano i rapporti
    le sfumature non servono perchè sono scuse per non vedere o accettare la realtà

    Mi piace

    • Ciao Serena, innanzitutto grazie per essere passata e aver lasciato il tuo contributo 🙂
      Guarda, sarò sincera,
      prima ero molto bianco/nera pure io (non nel senso che ero juventina 🙂 ), e per certe cose lo sono rimasta,
      ma ti assicuro che le sfumature fanno parte di tutti noi, me e te compresa…
      Chi di noi non ha fatto cose “opinabili” e poi ha cambiato punto di vista?
      Chi di noi non ha trovato giustificazioni per se stesso e poi è stato spietato con gli altri?
      Dovremmo tentare di andare OLTRE le cose, di certo c’è una linea comune per molti aspetti e di certo molte cose dette qui dentro sono vere e riscontrabili nella realtà, ma non tutto è classificabile come bianco e nero, l’etichetta è una cosa puramente umana per imparare a gestire meglio le cose, le persone e le situazioni, soprattutto quando si soffre o non si capisce qualcosa,
      ma c’è sempre un rovescio della medaglia, sempre,
      ed è esattamente quello che prevede un esame delle proprie azioni e della propria coscienza, di sè, davanti allo specchio tutte le mattine o con la testa sul cuscino tutte le sere…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...